Italiano english

Consiglio direttivo associazione ITWIIN

Il Consiglio Direttivo dell’associazione ITWIIN è composto dalle seguenti persone:

Presidente: Giovanna Avellis
Presidente: Giovanna Avellis
Laureata in Computer Science presso l’Università di Bari. È attualmente ricercatrice senior in ICT presso innova Puglia, precedentemente Parco Scientifico e Tecnologico TECNOPOLIS. Ha lavorato come valutatore esperto indipendente per la Commissione Europea e come project manager di progetti Europei a TECNOPOLIS e attualmente svolge il ruolo di valutatore e monitore di progetti di ricerca finanziati dal FESR a InnovaPuglia. Co-fondatrice di ITWIIN ha svolto il ruolo di membro del CDA negli anni passati. È membro del CdA e segretaria della MCFA www.mcfa.eu in cui ha fondato il gruppo di lavoro su gender equality m-WiSET. Ha fondato anche un gruppo di lavoro su gender equality GEMS nella MCAA www.mariecuriealumni.eu in cui ricopre il ruolo di tesoriera. Membro ICoRSA www.icorsa.org, membro ACM e IEEE Computer Society. Si occupa di ricerca nel campo del Mobile Software Engineering. Borsa di studio individuale Marie Curie presso Imperial College, Londra.
Presidente Onorario: Rita Assogna
Presidente Onorario: Rita Assogna
Rita Assogna è nata a Roma. Ha studiato Chimica all’Universitá “La Sapienza” di Roma. Attualmente é consulente. Ha lavorato come Consigliera di Direzione ed Esperta di Diritto Brevettuale nel campo della Chimica Industriale (European Patent Office, Monaco, Germania) fino al 2015. Dal 2003 al 2007 è stata eletta rappresentante dello Staff Committee con focus sulle pari opportunità. È stata fondatrice e la prima president di ITWIIN dal 2009 al 2017 ed è ambasciatrice di EUWIIN (European Women Inventors and Innovators Network). Attualmente è rappresentante ONU per IFBPW a Vienna. Inoltre, è stata Chair del gruppo “Acqua-BPW” in Germania e social della task force internazionale “Women for Water” dal 2003 al 2009.
Vice-Presidente: Alessandra Fierabracci
Vice-Presidente: Alessandra Fierabracci
La Dottoressa Alessandra Fierabracci lavora come Senior Scientist presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma sin dal 2001. Ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso la Università di Pisa, il Dottorato di Ricerca in Patologia Sperimentale presso la Università di Firenze e il PhD in Immunologia presso la Università di Londra (UK). Ha lavorato al Queen Mary Westfield College di Londra come Lettore in Immunologia con contratto a tempo indeterminato ed all’ Università di Pittsburgh (PA, USA) come Visiting Research Scholar presso il Diabetes Centre. Il gruppo di ricerca che dirige è impegnato nello studio delle malattie autoimmuni con particolare riferimento alla eziopatogenesi, predizione, prevenzione ed immunoterapia del diabete mellito insulino-dipendente (diabete di Tipo 1) in età pediatrica.
È inventrice del Brevetto Europeo ‘Method for detecting GAD65 autoreactive T cells in newly diagnosed Type 1 diabetic patients and in the prediabetic period’ e del Brevetto già approvato in Europa e Cina ‘Microvescicoles isolated from mesenchymal stem cells for use as immunosuppressive agents’ quest’ ultimo acquistato dalla Industria Esperite (Niel, Belgio). Per i suoi studi ha conseguito a Reykjavik nel 2011 il titolo di Miglior Inventrice Europea (sezione "Alta Formazione"). Le è stato inoltre conferito lo Special Recognition Award dalla BFIIN (British Female Inventors & Innovators Network) e la Silver Medal al British Invention Show di Londra (UK) nel 2014. Ha inoltre conseguito il Premio Enrico Toti per Ingegno ed Inventiva a Roma nel settembre 2016. Nell’ambito della sesta Conferenza e Premio EIWIIN (European International Women Inventors & Innovators Network) di Bari nei giorni 28-29 giugno 2017 le è stato conferito il riconoscimento ‘Special Reunion Recognition Award for Ingenious & Innovative Achievements’. Dal 2016 è membro del Comitato Tecnico-Scientifico della Fondazione Volterra Ricerche Onlus.
Segreteria: Angela Bellia
Segreteria: Angela Bellia
La sua ricerca riguarda il settore delle ‘Social Science and Humanities’ all’incrocio tra digital humanities e digital heritage, e include la comunicazione nel campo dei beni culturali attraverso l’uso delle nuove tecnologie. La natura interdisciplinare e intersettoriale di questo lavoro le ha consentito di ottenere due prestigiose Marie Skłodowska-Curie Individual Fellowships finanziate dalle Marie Skłodowska-Curie Actions. Ha lavorato presso l’Institute of Fine Arts della New York University, ed attualmente è ricercatrice Marie Curie all’Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IBAM-CNR), un centro di eccellenza per lo sviluppo innovativo nel patrimonio culturale.
Affianca all’attività scientifica quella dell’impegno nella Marie Curie Alumni Association di cui è Chair dell’Events and Network Working Group. Per la sua attività scientifica ha ottenuto vari riconoscimenti, l’ultimo dei quali è lo ‘European International Women Inventors & Innovators Network Special Recognition Award 2017 for Ingenious & Innovative Achievements’. Nel 2016 le è stato assegnato il premio ITWIIN 2016 per la sezione ‘Donna Eccezionalmente Creativa’ dall’Associazione Italiana Donne Inventrici e Innovatrici.
Tesoriera: Carla Laura Petruzzelli
Tesoriera: Carla Laura Petruzzelli
Laureata in Scienze Aziendali e in Economia e Management e specializzata in Project Management, Management della Moda e Business Administration in Italia, Francia, Inghilterra e Principato di Monaco. È titolare di uno Studio Professionale di consulenza aziendale, fiscale e tributaria, e si occupa di project management per lo sviluppo aziendale. È Chief Investment Officer di Regenia Group e iscritta a REPRISE presso il MIUR per la sezione "Valutazione economico-finanziaria".
Consigliera: Francesca Romana Grippaudo
Consigliera: Francesca Romana Grippaudo
Ricercatore in chirurgia plastica della “Sapienza” di Roma, si è formata nella professione medica attraverso molteplici esperienze di studio, ricerca e lavoro in reparti chirurgici europei, statunitensi, australiani, asiatici. L’idea del reggiseno MAGIC (MAmmary Garnment Ideal for Camouflage) è nata dall’osservazione dei mortificanti artifizi usati per camuffare la mutilazione mammaria delle donne affette da neoplasia e sottoposte a ricostruzione, al fine di migliorare la qualità di vita e il benessere psicofisico, consentendo un abbigliamento normale e una postura corretta, senza interferire con la ricostruzione stessa. È costituito da coppe preformate, con una tasca interna aderente, nella quale inserire il kit di pad che sono quindi personalizzabili su deficit tissutali continuamente variabili per la creazione della neomammella.
Consigliera: Adriana Albini
Consigliera: Adriana Albini
Responsabile del Laboratorio di Biologia Vascolare e Angiogenesi dell’IRCCS MultiMedica di Milano e Professore Straordinario in Patologia Generale presso il dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università Milano Bicocca, Adriana Albini è ricercatrice oncologa, esperta di angiogenesi, microambiente e chemioprevenzione. Ha inventato il test di “metastasi in provetta” più usato nel mondo. Ha pubblicato oltre 330 articoli di ricerca sperimentale sulle più qualificate riviste scientifiche americane ed europee con impact factor.
La Dott.ssa Albini è tra le prime scienziate italiane più citate nel mondo – per tutte le discipline – con h index= 81 (Scholar). È inventrice di numerosi brevetti tra cui uno che propone derivati sintetici del flavonoide del luppolo della birra xantoumolo come nuovi farmaci antiangiogenici e uno sulle acque di vegetazione dell’olio di oliva che hanno vinto premi ripsettivamente ITWIIN e EWIIN.